UN VOLUME DELLE MAPPE ABRUZZESI E DELLA ANTICA LOTTA TRA L’UOMO E L’ORSO

205

Stampa questo articolo
ANCHE UNA MOSTRA A PESCARA PER LA RACCOLTA DI MATTIOCCO E PACE

11 LUGLIO 2019 – Sarà inaugurata sabato alle 18 al Museo delle Genti d’Abruzzo a Pescara e rimarrà aperta per due mesi la mostra “Antiche mappe e carte geografiche dell’Abruzzo”; e consentirà la presentazione di un volume dello stesso titolo, realizzato da Ezio Mattiocco e Maurizio Pace. I saluti saranno rivolti da Lorenzo Sospiri, presidente del consiglio regionale, e Carlo Masci, sindaco di Pescara.

E’ una panoramica godibile di tutte le rappresentazioni, talvolta arricchite di particolari fantasiosi, talvolta puntellate di errori che portavano ad individuare paesi in posti diversi dal reale: tutto veniva rilevato e riprodotto anche da specialisti del settore che venivano da Paesi stranieri per mappare il territorio della penisola e dell’Ausonia in particolare, come veniva definita questa estensione europea nel Mediterraneo riprendendo la terminologia latina. Nella copertina del volume è riportata una vivace mappa, con in primo piano un uomo che combatte con un orso; però con un forcone. Adesso si usano i fucili e la Corte d’Appello dirà se è lecito, in un giudizio che viene dall’episodio più eclatante, quello di qualche anno fa a Pettorano sul Gizio, a cinquanta metri dalla superstrada Sulmona-Roccaraso, nell’era del satellitare e di googlemap, non delle approssimative indicazioni di agricoltori e pastori.

Please follow and like us:
error