Si fa presto a dire chitarra per fare maccheroni

315

Stampa questo articolo

INTENSO E DIVERTENTE STUDIO DI FRANCO CERCONE PRESENTATO DOMENICA A LANCIANO

30 NOVEMBRE 2017 – Franco Cercone, vulcanico studioso di tradizioni abruzzesi, paziente collezionista di reperti ormai introvabili pure nei casolari più distanti, ha rivoltato gli archivi e ha polarizzato la sua attenzione sulla chitarra per fare la pasta… alla chitarra, nodo di tutta la sana produzione di spaghetti in Abruzzo. Ne ha formato un volumetto che “Menabò” gli ha stampato e che si vende a 18,00 euro, ottimo investimento per sapere qualcosa di più su una tradizione tanto celebrata quanto in realtà sconosciuta. Cercone ci spiega anche perché si chiamano “maccheroni” e Cercone ci dà conto anche dell’”Ordine dei Cavalieri dei maccheroni alla chitarra”. Ha presentato questo suo “Sull’origine della chitarra per far maccaroni”  alla “Fiera Agroalimenta” di Lanciano.

Cercone ci ha anche fornito, anni fa, preziosi elementi di conoscenza della disputa sul “Montepulciano d’Abruzzo”, che abbiamo riportato in una serie di articoli raccolti adesso nella sezione “ENOLOGIA” di questo sito

Please follow and like us: