SALVATI PER UN SOFFIO / 1

252

Stampa questo articolo
VENTI DI BUFERA SUI BENI PUBBLICI

24 FEBBRAIO 2019 – Quella che era un’opportunità, adesso è solo un problema: la caserma “Cesare Battisti” perde pezzi ed è una insidia per la città che ospitava più di seicento fanti della “Acqui”, ricevendone i piccoli benefici della paga quotidiana per le sigarette e qualche bicchiere di birra. Ieri le guaine del tetto disastrato sono precipitate sulla villetta, aggiungendosi a rami di vario spessore per una sorta di annuncio del Giudizio Universale in sedicesimo. E chi si trovava a passare ha fatto in tempo a mettersi in salvo scappando dall’altra parte di Viale Mazzini.

Ma il soffio imperioso ha solo mostrato con più evidenza quale sarà per il prossimo futuro il destino di questa parte di Sulmona se non si metterà mano seriamente al recupero di questo scassatissimo stabile ripudiato dalle Forze Armate. E ha mostrato quale sia l’abisso tra quanto si chiacchiera in Comune e quale sia la condizione degli edifici pubblici.

Please follow and like us:
error