SALVAGUARDARE LA CHIUSURA DEL TRIBUNALE

294

Stampa questo articolo

Capìta l’aria torna al dignitoso randagismo

Pronti per partire

ASSEMBLEA DA RINOMINARE MENTRE ARRIVANO GLI “UFFICI DI PROSSIMITA'”

23 NOVEMBRE 2018 – Gli avvocati di Sulmona e del circondario si riuniranno in assemblea lunedì mattina per discutere dell’ordine del giorno : “Salvaguardia del Tribunale di Sulmona: chiusura dei lavori della Commissione “Tribunali d’Abruzzo”.

L’ordine del giorno giusto sarebbe stato: “Chiusura del Tribunale di Sulmona: salvaguardia dei lavori della Commissione “Tribunali d’Abruzzo””, perchè la salvaguardia del Tribunale di Sulmona è per ora contraria ad una disposizione di legge e i lavori della Commissione sui Tribunali possono pure essere salvaguardati, tanto non servono a niente. E comunque su questi lavori si può discutere (del resto lo si fa anche per il sesso degli angeli; o, se si preferisce, si pesta acqua nei mortai), mentre la chiusura del Tribunale è fuori discussione, come ha dimostrato di recente anche il revirement dei “Cinque Stelle”, prima orientati a riaprire alcuni presidi giudiziari e quindi a non chiuderne nessuno.

Ora si parla di “uffici di prossimità”, cioè una specie di recapiti per una giustizia minorata: per intenderci in termini telematici, un remoto che di tanto in tanto darà cenni di vita e comunque costringerà avvocati e parti a dividersi tra la succursale e l’ufficio che conserverà dignità di tribunale. Gli avvocati saranno considerati come dei “corrieri del diritto”. Una volta a Sulmona c’era il corriere per Roma, che partiva due volte alla settimana, il martedì e il venerdì, con il treno delle 3,30 ed era impeccabile nel ritorno al pomeriggio con il treno delle 14,10 da Termini (anche perchè allora erano impeccabili i treni, prima di essere gestiti da un sulmonese). Poi c’erano i corrieri per L’Aquila e uno stava dietro al cinema Balilla. Insomma, per gli avvocati che vorranno rimanere a Sulmona ci sarà un futuro da corrieri; gli altri andranno a fare concorrenza ai colleghi aquilani e non è detto che non vada meglio rispetto a come potrebbe andare restando in un imbuto così voluto da chi ha amministrato negli ultimi trenta anni ed è stato votato e rivotato dai sulmonesi.

Please follow and like us:
error