NIENTE RACCOLTA DI ORGANICO PER UNA SETTIMANA A NATALE. E’ L’ULTIMO RISPARMIO DEL COGESA

225

Stampa questo articolo
6 DICEMBRE  2019 – “Sono arrivati a fine novembre 48 nuovi mezzi che andranno a rinnovare la flotta Cogesa”. E’ l’annuncio di qualche giorno fa. “I camion fanno parte della gara full rent, aggiudicata con delibera numero 154 del 6 agosto scorso, dopo una procedura di gara europea. L’appalto è stato assegnato ad un Raggruppamento temporaneo di imprese (Rti) costituito da Omnitec e Rls Trasporti per un importo a base d’asta di 7 milioni e 308mila euro per 6 anni, aggiudicato a 6 milioni e 900mila euro.

“Il full rent ha concesso un notevole risparmio di costi – spiega l’amministratore unico di Cogesa SpA, Vincenzo Margiotta – pari a circa 80mila euro l’anno e quasi 500mila euro nei sei anni dell’appalto. Dovendo, infatti, acquistare lo stesso numero di mezzi avremmo dovuto spendere circa 3 milioni di euro, esponendo la società ad un mutuo con relativi interessi bancari, a cui avremmo dovuto aggiungere i costi per bollo, assicurazione, cambio pneumatici e manutenzione, oltre a quelli del personale impiegato a gestire queste pratiche”.

Ma il maggior risparmio è dato certamente dalla mancata effettuazione del servizio. Sotto la gestione dell’amministratore unico nel suo genere  Vincenzo Margiotta sono stati tagliati vari prelievi dell’umido: di sicuro un giorno nella settimana. E così, dal 21 dicembre prossimo fino al 28 non sarà fatto neanche un prelievo. Se una famiglia mangerà pesce  il sabato prima di Natale se lo dovrà tenere in casa fino al sabato successivo. Il che è un bel risparmio per il COGESA, ma Margiotta non lo dice perchè sarebbe preso a… pesci in faccia.

Dice: ma proprio il 21 devi mangiare pesce per tenertelo che puzza per una settimana? Vabbè, facciamo allora che lo mangeremo nel cenone del 24. e ti pare poco tenere le lische per quattro giorni? Almeno, nella sua impostazione di green economy, che lo ha portato già a introdurre borracce al posto delle bottigliette  di plastica per una ventina di dipendenti (non era più semplice una fontanella nella sede?), il Cogesa poteva organizzare una raccolta straordinaria per evitare che Sulmona puzzi di pesce marcio a Natale, Santo Stefano e dopo Santo Stefano.

Ma il COGESA, come sostiene il Margiotta, risparmia con la gara full rent. E sono soddisfazioni.

Please follow and like us: