LA GARA DI MARIO MAIORANO

195
La vignetta di Mario Maiorano per il suo 73° compleanno

21 APRILE 2020 – Insuperabile come sempre, Mario Maiorano riflette sulla sua vita. Questa volta è doppiamente insuperabile, perchè ha la falcata ampia rispetto a quella dell’avversaria, che vorrebbe sfoderata la sua di… falciata.

Per una pur insufficiente carrellata dell’opera del Sulmonese più radicato di tutti nella sua Piazza XX Settembre, rimandiamo a vari interventi su queste colonne: come quello che riportava la sua allusione all'”impressionismo” dei suoi personaggi. O quello sul pulcinella Matteo Salvini che indossava un vestito per ogni occasione e per arruffianarsi gli interlocutori; o la pericolosa avventura nell’universo femminile.

Questo suo cimentarsi nella gara forse contiene il progetto, manifestato proprio a Castelvecchio Subequo in una intervista rilasciata al “Vaschione”, di creare una ponderosa galleria di personaggi sulmonesi, pare addirittura cinquecento; sta avvolgendo da un paio d’anni tutte le sue energie e rischia di far impallidire i tre volumi giù pubblicati e ancora in vendita nelle librerie e in qualcuna delle migliori edicole. Chissà che alla fine non sarà ridenominata la piazza: da “Piazza XX Settembre” a… “Piazza dei Cinquecento”.