“FRA IL TIRRENO E L’ADRIATICO IL CORRIDOIO GIA’ ESISTE”

167

SORPRESA PER LE INOPPORTUNE DICHIARAZIONI DI TAJANI SULLA LINEA CIVITAVECCHIA-ANCONA

3 APRILE 2021 – “L’Abruzzo non può perdere l’occasione di sviluppo offerta dalla revisione dei Corridoi Logistici europei legati al progetto UE delle Reti transeuropee di trasporto Ten T.” afferma la sindaca Annamaria Casini dopo aver appreso, da una intervista su “Il Messaggero” che Antonio Tajani, di Forza Italia, ha dichiarato che occorre realizzare un collegamento tra Tirreno e Adriatico, ma tra i porti di Civitavecchia e Ancona. “Per questo – prosegue Casini – dando voce ai sindaci delle aree interne lancio un appello al Presidente Marco Marsilio ed ai nostri parlamentari di tutte le forze politiche regionali affinché si faccia sentire la voce della Regione insieme a tutto il comparto produttivo e sociale sui tavoli nazionali rivendicando le ragioni dell’Abruzzo portando gli elementi forti su cui deve poggiare la richiesta. In particolare: la trasversalità della ZES, la velocizzazione della ferrovia Roma Pescara per persone e merci inserita nel programma Italia Veloce, non dimenticando l’accordo con l’autorità portuale di Civitavecchia per la creazione di un’unica governance dei due scali portuali Tirreno-Adriatici per un corridoio integrato Civitavecchia-Pescara-Ortona, che deve essere ripreso con determinazione per dare un futuro alle prossime generazioni. L’ammodernamento di infrastrutture, della logistica e dei relativi servizi è l’unico motore che potrà attrarre in Abruzzo nuovi investimenti per lo sviluppo. L’opportunità e’ offerta ora dalla Commissione europea che sta procedendo a una revisione globale del Trans european network Transport (Ten T), l’insieme di infrastrutture lineari (stradali, ferroviarie e fluviali) e di infrastrutture puntuali (nodi urbani, porti, interporti e aeroporti) considerate rilevanti sul piano comunitario.”