DISSUADONO MOLTO: DALL’IDEA DI ARMONIA

231

Stampa questo articolo

Con un tocco si eliminano i parcheggi e residenti o commercianti si arrangino

“SBIC” INTERVIENE SULLE BRUTTURE APPENA APPLICATE AL CENTRO STORICO

19 MAGGIO 2019 – “Non si possono vedere” i cosiddetti dissuasori secondo “Sulmona Bene in Comune”, perchè rappresentano “la mancanza di un’idea e di un programma per la città storica, per  questa parte di città così importante dal punto di vista sociale culturale ed economico.

La mancanza di un obiettivo chiaro e condiviso fa in modo che gli interventi a cui oggi assistiamo non abbiano necessità né rappresentino risposte funzionali a priorità individuate.

Non esprimono insomma un punto di vista generale sul “se” e sul “come” intervenire.

Le realizzazioni appaiono come casuali, dettate semplicemente dalla volontà del momento e dall’estro  personale di chi le progetta.

Qualche marciapiede, costruito magari anche lì dove non c’era necessità, rischia di trattare Corso  Ovidio come se fosse solo un percorso automobilistico; qualche paletto decisamente di troppo  si accompagna a panchine e insieme mortificano l’unitarietà di uno spazio libero o di una piazza.

Non ci resta che tristemente constatare come pur mettendo in opera minimi interventi, la città ne risulti negativamente segnata”.

 

Please follow and like us:
error