COLLEFERRO SALVA IL TERRITORIO DAI RIFIUTI DI ROMA PER OSPITARE AMAZON, E SULMONA…

180

PARADOSSALE CONTRASTO CON UNA REALTA’ CHE GEROSOLIMO E CASINI HANNO CONDANNATO A FARE DA DISCARICA MENTRE AVEVA TUTTE LE CARTE IN REGOLA CON AUTOSTRADE, SUPERSTRADE E FERROVIE

11 APRILE 2021 – Il Comune di Roma è di nuovo nei guai per lo smaltimento dei rifiuti. Il Presidente della giunta regionale Zingaretti non ha ancora risolto i problemi della rete di centri per la destinazione delle 300.000 tonnellate ogni anno da scaricare dalla capitale, tanto che il sindaco di Roccasecca, dove ha sede la più grande discarica d’Europa, ha scritto al ministero della transizione ecologica perché si sostituisca alla giunta regionale. E altri sindaci hanno contestato ogni ipotesi simile per i loro territori. E’ stata prospettata l’ipotesi di destinare le 300.000 tonnellate a Colleferro che così sarebbe satura, ma la Regione non vuole, perché nei pressi si dovrebbe localizzare un mega “hub” di Amazon.

Da noi, invece, la Regione non ha avuto difficoltà alcuna ad accogliere i rifiuti di Roma in Valle Peligna e precisamente a Noce Mattei, cioè a Sulmona, che non presentava minori opportunità di insediare un centro produttivo come quello di Amazon: autostrada A25, superstrada per la Campania, SS17 per il nord della regione e la dorsale appenninica; ferrovia per Pescara, per L’Aquila e per Roma, per quanto possano valere i tronchi marci di Rete Ferroviaria Italiana.

Anzi: dopo quelli di Roma, voluti dal presidente della Regione che pretese una sorta di sottomissione dalla sindaca di Roma Virginia Raggi solo perché era grillina, a Sulmona sono stati indirizzati i rifiuti indifferenziati dell’Aquila, perché agli aquilani i rifiuti danno fastidio e anche lì preferiscono insediamenti produttivi, università, “hub” di tutti i generi in quanto la ricostruzione non può attendere.

Che il nome Colleferro possa aver determinato la risolutezza del sindaco a non sopportare insediamenti appestanti può essere vero. Ma questo non esclude responsabilità per la sindaca di Sulmona che può contare su Colle Mitra, che è certamente un buon biglietto da visita.