ARCHIVIO DELLO STATO PRECARIO

93

LA SINDACA ANNUNCIA SOLUZIONI PER EVITARE LA CHIUSURA MA NON NE PROSPETTA NEANCHE UNA

10 APRILE 2021 – “Quest’ amministrazione ha preso l’impegno di individuare una soluzione concreta da mettere in campo entro fine anno al fine di salvaguardare la sezione sulmonese dell’Archivio di Stato, che da oltre 60 anni custodisce un  ricco e prezioso patrimonio documentale, che dal 2022 rischia la chiusura a causa della mancanza di personale. Abbiamo condiviso delle possibili soluzioni, al vaglio ora degli uffici, per creare una sinergia tra il Comune e l’Archivio di Stato, finalizzata ad ottimizzare alcuni servizi e personale in modo transitorio per evitare la chiusura della sezione  di Sulmona, tra le più importanti e ricche della Regione, in attesa che il Governo sblocchi i concorsi e dia una soluzione definitiva con l’assunzione di nuovo personale, consapevoli che si tratta, infatti, di una  problematica in comune con molte altre realtà italiane”. Così la sindaca di Sulmona.

Quali siano le “possibili soluzioni” non viene neppure prospettato, neanche per dire che una potrà essere perseguita con maggiore possibilità di riuscita. La dott.ssa Casini ammicca all’anglicismo “to optimize” per annunciare l’intento, ma solo l’intento, di ottimizzare un quadro che sarebbe già sufficiente “migliorare” senza arrivare ai vertici del superlativo. Ci lascia nel dilemma se con il “modo transitorio” si potrà garantire la consultazione, sperando che alla fine transitoria non sarà la consultazione (tipo leggere le prime tre righe di un documento e rimandare il resto alle puntate successive, transitorie anch’esse).

Insomma, ci stupirà con effetti speciali: guarda caso tutti rinviati alla fine dell’anno, quando ci sarà un nuova amministrazione, che dovrà vedersela con il Governo, i concorsi e l’assunzione di nuovo personale.

Nella foto del titolo: di una soluzione transitoria è in attesa la biblioteca comunale. Da dodici anni…