RIQUALIFICARE IL VASCHIONE? NO, GRAZIE

197

Stampa questo articolo
DOPO IL “PATTO TRA GENTILUOMINI” DELL’ASSESSORE 

30 MARZO 2019 – La scusa che i lavori in Piazza XX Settembre non si potevano sospendere neanche due giorni lavorativi perché era urgente la chiusura del cantiere prima delle feste di Pasqua si scontra con l’oggettiva constatazione che, rispetto a nove anni fa, i lavori per rifare la pavimentazione in porfido sono già durati il quintuplo. Semmai, dunque, il rischio di presentare Sulmona con un cantiere in corso durante le processioni dipende dal direttore dei lavori o dall’impresa. Piuttosto, l’esperienza di queste settimane dovrebbe suggerire di riconsiderare la follia di applicare il travertino pure davanti alla Fontana del Vecchio, dove si dovrebbero effettuare lavori di “riqualificazione”.

Se la riqualificazione è lo scempio fatto con altre dosi massicce di travertino vicino all’acquedotto medievale, meglio non partire per niente che stringere “patti tra gentiluomini” mentre le ruspe e il cemento sono in azione. Se bisogna fidarsi della Soprintendenza, il Vaschione sta bene com’è, anzi è magnifico pure l’ambiente che lo circonda. Non c’è da riqualificare niente; o almeno non prima che vengano riqualificati sindaco e assessori.

Please follow and like us: