PERFIDO PORFIDO

179
Stampa questo articolo
QUANTO VOLTE SI RIMETTONO LE MANI NEL CENTRO STORICO?
12 MARZO 2019 – “Sono ripresi oggi i lavori di rifacimento della pavimentazione lungo Corso Ovidio. Si tratta del completamento degli interventi di riqualificazione del centro storico, cominciati lo scorso autunno, inseriti nel Piano triennale delle Opere Pubbliche. I lavori oggi riguardano la sistemazione dei cubetti di porfido tra l’incrocio di via De Nino e piazza Tresca. Ci scusiamo per i disagi che dovranno sopportare per qualche settimana soprattutto i residenti e commercianti, ma si tratta di interventi necessari, così che in vista della Pasqua la città sarà pronta per accogliere turisti e visitatori che proprio in quel periodo aumentano l’affluenza”.
E’ quanto afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Mauro Tirimacco. L’ordinanza dirigenziale (n40) dispone il divieto di circolazione  e di sosta dei veicoli in Corso Ovidio dall’intersezione di Piazza Tresca con via Roma e via Mazara fino al 2 aprile prossimo.  Tra piazza Tresca e Vico dell’Ospedale la circolazione è consentita solo ai residenti.
Veramente il rifacimento del porfido nel tratto interessato oggi ai lavori risale a meno di nove anni fa; il filmato de “Il Vaschione” di qualche giorno prima della visita del Papa ne è prova. La pavimentazione di porfido fu rifatta completamente nel 1978 e ha tenuto bene per oltre trent’anni, dunque; a giudicare dallo stato delle strade del centro storico, c’è da chiedersi se l’Ufficio Tecnico del Comune sia stato gestito da persone che non avevano autorevolezza con le ditte appaltatrici. In Via Dorrucci la pavimentazione è stata rifatta dopo tre anni, in Via Solimo sembra di passare su un tratturo…
Please follow and like us: