OLTRE CENTO MILIONI PER IL TRASPORTO LOCALE

126

Stampa questo articolo

Una corriera rimorchiata dopo l’incendio davanti all’ospedale

MA CI VORREBBE UNA LEGGE SPECIALE DELLA PROTEZIONE CIVILE VISTI GLI INCENDI DELLA “TUA”

13 FEBBRAIO 2019 – “I servizi del trasporto pubblico locale in Italia li conosciamo tutti – osserva la sen. Gabriella Di Girolamo del Movimento 5Stelle, che aggiunge: “Tra treni e autobus, i pendolari italiani sono costretti a un vero e proprio calvario quotidiano. Grazie al decreto interministeriale firmato da Toninelli, le regioni avranno a disposizione 3,9 miliardi di euro suddivisi in modo proporzionale per poter approntare subito alcuni cruciali miglioramenti ai servizi di tpl. La regione Abruzzo godrà di 105 mln di euro.

Una svolta vera e propria, dopo anni di briciole lasciate a un segmento che eppure riguarda milioni di cittadini. Altro che Tav: mentre c’è chi fa il supporter di infrastrutture mastodontiche e inutili, il m5s preferisce investire sulla vita dei cittadini”.

Centocinque milioni di euro sono tanti, ma dopo la devastazione operata da Luciano D’Alfonso, che ha ridotto la “TUA” ad una impresa incendiaria che attenta alla incolumità dei viaggiatori e di chi si trova a passare a meno di venti metri dagli autobus, sarà il caso di raddoppiare almeno. D’Alfonso aveva messo a presiedere la “TUA” un rettore universitario: una di quelle figure professionali che notoriamente conoscono bilanci sociali, manubri e carburatori e che normalmente si servono delle linee urbane ed extraurbane della “TUA”. Poi, quando l’Autorità anticorruzione di Cantone gli ha fatto capire che era incompatibile per quel ruolo, ha accettato che tornasse a fare “solo” il Magnifico Rettore (ovviamente l’aggettivazione è di routine, dovuta alla prassi e alla consuetudine, perché chi si fa nominare da D’Alfonso a una qualsiasi presidenza tutto si può dire tranne che magnifico). Poi sono giunte le elezioni regionali di domenica che lo hanno visto candidato perchè ha fatto la grande scelta del Rubicone e pare sia stato trombato nel collegio di Teramo (ma è rimasto magnifico, ovviamente, questa volta con la iniziale minuscola).

La senatrice Gabriella Di Girolamo

Quindi, visto che si trova alla commissione del Senato per i trasporti, è necessario che Gabriella Di Girolamo, che abbiamo votato al Senato e che, contrariamente a Di Nicola, (pure al Senato per merito nostro) si fa sentire e agisce sul territorio, cerchi modo e maniera per fare un miracolo come quello che è stato fatto per i fondi del Bimillenario ovidiano e provveda ad una proposta di legge per rifinanziare TUA (magari attingendo ai fondi della Protezione Civile perché si tratta pur sempre di evitare incendi tragici).

Please follow and like us: