A RIMORCHIO DELLA MADONNA CHE SCAPPA

203

Stampa questo articolo

Una iscrizione rinvenuta nel contesto peligno

MANIFESTAZIONI NEL CARTELLONE DEL COMUNE E DELLA DMC PER FARE AMMUINA

16 APRILE 2019 – Ci perviene un pensoso comunicato: “Presentati questa mattina in conferenza stampa nella sede regionale a Pescara, organizzata dall’assessorato alla Cultura e Turismo della Regione, gli eventi che animeranno Sulmona nel periodo pasquale. Nove appuntamenti fino al 28 aprile: mostre (mostra archeologica “Futuro Anteriore” fino al 18 agosto e dei “Pupi Italici” 15-21 aprile Palazzo dell’Annunziata), il concerto di Fabio Concato (24 aprile Teatro Caniglia: il ricavato sarà devoluto al reparto di Ostetricia e Ginecologia), due giorni di Fiera nel centro storico (27-28 aprile), “Ovidii Taberna” (17-23 aprile Rotonda San Francesco) lo speciale evento “Lamp-on Simone illumina la città” (18 aprile Corso Ovidio) e la 8° edizione di “La creatività della donna” (27-28 aprile Rotonda San Francesco), aperture speciali per i poli museali civici ( 21 aprile dalle 16 alle 19,  22 e 25 aprile dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19)”.

E’ quasi commovente l’ansia dell’amministrazione comunale di Sulmona di rivendicare la paternità di eventi che sono organizzati da altri, come la mostra archeologica “Futuro Anteriore” (nelle foto), allestita dalla Soprintendenza, che è certamente da visitare e da far visitare ad ospiti ed amici nei giorni di Pasqua, ma che è stata allestita per meriti dei funzionari, tra i quali la sulmonese Rosanna Tuteri (per caso al Comune o alla DMC sapevano anche soltanto dell’esistenza delle iscrizioni che sono presentate nel pianterreno del Palazzo dell’Annunziata? E magari sanno anche cosa c’è scritto?)

Oppure assessori e sindaca e Spinosa Pingue hanno curato l’apertura dei poli museali, in particolare del principale, quello dell’Abbazia celestiniana?

Ma non minore ammirazione deve destare la spinta con la quale il Comune, attraverso la sindaca Casini (che ha revocato la conferenza stampa annunciata qualche giorno fa per confluire in questa presentazione regionale) pretende di mettere il cappello su una Pasqua che a Sulmona è fatta quasi esclusivamente con le processioni del Venerdì Santo e della Pasqua.

Il comunicato prosegue : “Dichiara l’assessore Manuela Cozzi: “Abbiamo scelto eventi di qualità per consentire a chi verrà a visitare Sulmona, non solo nel giorno di Pasqua ma anche nei giorni successivi, un’offerta culturale con proposte che tendono a soddisfare diversi target: dagli amanti di archeologia preventiva agli studiosi di Ovidio, fino ad appassionati di musica contemporanea con il concerto di Concato, e un suggestivo spettacolo di luci sui monumenti cittadini che esalta la creatività di tecnici in ricordo del giovane nostro concittadino Simone Lotito che continuerà ad illuminare il percorso di tanti giovani”.

“Scelto eventi di qualità”? Se a Sulmona la Pasqua è la “Madonna che scappa in piazza” e se sono secoli che si corre, chi ha scelto cosa? E dire che alla conferenza ha partecipato anche la DMC, che si gloria pure di “organizzare” e che altro non fa se non il lavoro, che una volta era dei tipografi, di incolonnare gli eventi e i film. Fino a quando abuseranno della pazienza dei sulmonesi?

Please follow and like us: